Giornale dei Navigli > Attualità > Mobilità, Biglietto unico e più collegamenti: i Comuni ragionano insieme
Attualità Buccinasco Cesano Boscone Corsico Trezzano -

Mobilità, Biglietto unico e più collegamenti: i Comuni ragionano insieme

Gli amministratori dei comuni del sud ovest milanese si sono riuniti per ripensare l’intero trasporto pubblico.

Biglietto unico

Mobilità, Biglietto unico e più collegamenti: i Comuni ragionano insieme.

Mobilità, Biglietto unico e più collegamenti: i Comuni ragionano insieme

CESANO BOSCONE – A porre l’attenzione sui trasporti locali ci aveva pensato l’assessore alla Mobilità Valeria Mulas quando a fine febbraio, durante il consiglio comunale, aveva analizzato punto per punto tutte le criticità. Ora, a mettere in evidenza le problematiche dei trasporti, ci hanno pensato gli amministratori che si sono riuniti proprio per ripensare l’intero trasporto pubblico su gomma e ferro, “in un’ottica di maggiore efficienza ed efficacia per tutto il territorio”, hanno commentato.

Un tavolo comune

I sindaci Fabio Bottero di Trezzano, Rino Pruiti di Buccinasco, Daniela Pallazzoli di Cusago, gli assessori Mario Burgazzi di Assago, Valeria Mulas di Cesano, Fabio Raimondo di Corsico e Cristina De Filippi di Trezzano, hanno tirato fuori tutte le problematiche che i propri cittadini devono affrontare ogni giorno davanti agli esperti dell’Agenzia TPL (Trasporto Pubblico Locale) a cui avevano già inviato un documento condiviso con proposte per migliorare il servizio, in vista del prossimo bando di gara, previsto per fine anno.

La posizione congiunta

“Un incontro molto positivo e puntuale – dichiarano gli amministratori – che ci ha offerto la possibilità concreta di far valere le nostre esigenze che sono già state prese in considerazione dall’Agenzia TPL che al più presto convocherà tutti i Comuni e gli enti coinvolti per chiarire le proprie intenzioni e il percorso che intende intraprendere nei prossimi anni. Solo offrendo un servizio più efficiente e con costi sostenibili per gli utenti, si potrà disincentivare l’uso dell’auto: il biglietto unico è fondamentale, soprattutto per noi Comuni di prima cintura senza soluzione di continuità con Milano”.

Biglietto unico

I problemi e le richieste non sono molte, ma tutte importanti e fondamentali se si vuole finalmente ragionare in termini di mobilità sostenibile. Prima di tutto, biglietto unico a distanza e valido anche per i treni della linea S9. Poi, potenziamento del servizio (ci sono zone ancora troppo poco servite) e maggiori collegamenti tra scuole, presidi sanitari e centri di cura. Parola d’ordine è integrazione. Niente campanilismi e più sinergia tra i Comuni, in un’ottica che spesso viene a mancare di Città metropolitana.

Mulas aveva inoltre chiesto: “la possibilità di abbonamenti anche trimestrali, per andare incontro alle esigenze lavorative dei contratti a termine. In più, bisogna evitare le corse inutili e accavallamenti”. Chiesto anche il biglietto elettronico, con la possibilità di poterlo pagare con un sms. Insomma, una serie di manovre per poter affrontare concretamente il problema della sostenibilità ambientale. Anche perché l’abbandono del car sharing di Enjoy su Buccinasco e Cesano Boscone non ha dato una mano, anzi.

Francesca Grillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente