Giornale dei Navigli > Attualità > Mense scolastiche, proteste per il rinnovo dell’appalto alla società Elior
Attualità San Donato -

Mense scolastiche, proteste per il rinnovo dell’appalto alla società Elior

L'Amministrazione sandonatese istituisce un ente terzo che effettui la vigilanza sui pasti serviti agli alunni e sul servizio erogato.

Mense scolastiche

Mense scolastiche, proteste per il rinnovo dell’appalto alla società Elior.

Mense scolastiche, proteste per il rinnovo dell’appalto alla società Elior

SAN DONATO MILANESE – Rinnovo dell’appalto alla società Elior  per il servizio di mensa scolastica nonostante i diversi spiacevoli episodi accaduti lo scorso anno quando larve di insetti o cimici sono finite nei piatti serviti ai bambini.

Oltre agli insetti nei piatti porzioni ridotte di cibo

Sul piede di guerra anche l’Associazione genitori che già lo scorso anno, aveva denunciato porzioni inferiori di cibo rispetto a quelle previste nel capitolato, come spiega Innocente Curci,  membro della Commissione Mensa: «Trovo alquanto grave il comportamento dell’Amministrazione di San Donato nella gestione del servizio di refezione scolastica. È stato rinnovato l’appalto a una società che in questi due anni è stata multata tre volte per irregolarità rilevate nelle cucine e che ancora oggi a me sembra che non rispetti il capitolato in termini di grammature, parametro per il quale lo stesso gruppo è stato pesantemente multato nel vicino comune di San Giuliano».

Un ente terzo controllerà i pasti serviti

Malgrado anche il Comune fosse già a conoscenza di questi diversi problemi la società Elior è riuscita a rivincere  la gara di appalto per altri tre anni. L’unica novità che l’Amministrazione comunale ha istituito all’atto del rinnovo è stata l’imposizione di un ente terzo  che effettui la vigilanza sui pasti serviti agli alunni e sul servizio erogato.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente