Giornale dei Navigli > Attualità > Majorino sfida Salvini: “Sfigato, pubblica questa”
Attualità Naviglio grande Sud Milano -

Majorino sfida Salvini: “Sfigato, pubblica questa”

"Salvini fa sempre il bulletto con le ragazze e i ragazzi che lo criticano", spiega Majorino.

Majorino sfida Salvini

Majorino sfida Salvini: “Sfigato, pubblica questa”.

Majorino sfida Salvini: “Sfigato, pubblica questa”

MILANO – “Salvini, sfigato, pubblica questa”. Un cartello con la scritta, esposto dall’assessore alle Politiche sociali di Milano Pierfrancesco Majorino: è la risposta (e la sfida) lanciata dopo la gogna mediatica a cui la 22enne Giulia è stata sottoposta in seguito alla pubblicazione del ministro Matteo Salvini di una foto che ritraeva la ragazza durante la manifestazione “People-prima le persone”.

Il cartello che ha scatenato le polemiche

Il cartello che mostrava la ragazza diceva: “Meglio buonista e puttana che fascista e salviniana”, riferendosi ai commenti che aveva ricevuto in una precedente occasione, quando fu tacciata, per un altro cartello esposto, di essere “buonista e puttana”. Dopo la pubblicazione sui social da parte del leader della Lega, la giovane è stata coperta di insulti e minacce, arrivate a migliaia. Dall’altra parte, in tanti avevano manifestato solidarietà nei confronti della giovane (a partire dai Sentinelli).

La provocazione di Majorino

Tra questi, anche Majorino che ha spiegato così la sua provocazione: “Salvini fa sempre il bulletto con le ragazze e i ragazzi che lo criticano, esponendoli al fuoco di fila degli odiatori e senza che loro possano difendersi. L’ultimo caso è stato con Giulia, manifestante del 2 marzo. Salvini fa come quegli sfigati che se la prendono con i più piccoli”.

LEGGI ANCHE:

 Salvini pubblica la foto della manifestante: migliaia di insulti per la 23enne

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente