Giornale dei Navigli > Attualità > M4 a Buccinasco, ancora in attesa dello studio di fattibilità
Attualità Buccinasco -

M4 a Buccinasco, ancora in attesa dello studio di fattibilità

"Lo studio è in corso e seguiamo l’iter passo dopo passo", così il sindaco Pruiti.

M4 a Buccinasco

M4 a Buccinasco, ancora in attesa dello studio di fattibilità.

M4 a Buccinasco, ancora in attesa dello studio di fattibilità

BUCCINASCO – “Studio non ancora pronto, ma in corso”. Il sindaco Rino Pruiti, grande promotore dell’arrivo della M4 sul territorio di Buccinasco, si riferisce allo studio di fattibilità: il documento necessario per poter procedere, in futuro, con i lavori della metropolitana. Uno studio che i tre Comuni coinvolti (Buccinasco, Corsico e Trezzano sul Naviglio), in accordo con Regione Lombardia e Città metropolitana, hanno siglato, promettendo ognuno la propria parte: Regione Lombardia 70mila euro, Milano ne mette 35mila, 12mila Buccinasco e Corsico e 11mila Trezzano.

Le parole del sindaco

“Lo studio di fattibilità non è ancora pronto – spiega il sindaco Pruiti –, da quanto abbiamo appreso MM si è concentrata negli ultimi mesi sui finanziamenti e il prolungamento sia della M4 che della M5. Lo studio è in corso e seguiamo l’iter passo dopo passo. Contiamo che siano rispettati gli impegni presi – prosegue – perché consideriamo strategico l’arrivo della metropolitana a Buccinasco”.

Nuovo incontro a Rozzano sui trasporti

Quindi, per il progetto preliminare toccherà ancora attendere. Intanto, si parlerà di trasporti mercoledì 27 giugno a Rozzano, un incontro a cui parteciperanno anche gli altri Comuni della zona. “È previsto per il 2019 – aggiunge Pruiti – anche il bando dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale del bacino di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia che riguarderà l’intero sistema del trasporto pubblico del nostro territorio. L’arrivo della metropolitana è strategico per il ripensamento di tutto il sistema di autobus: senza una fermata della M4 nel Sud ovest (qui lo stato dei lavori raccontato un mesetto fa), nessuno ci può chiedere ulteriori tagli alle attuali linee 321, 351 e 352, già oggi insufficienti a garantire un trasporto dignitoso”

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente