Giornale dei Navigli > Attualità > “Lo spostamento di Asst? Lo chiese Errante per fare spazio a Inps”
Attualità, Politica Corsico -

“Lo spostamento di Asst? Lo chiese Errante per fare spazio a Inps”

La proposta del Pd di Corsico per la qualificazione del Quartiere Lavagna.

spostamento di Asst

“Lo spostamento di Asst? Lo chiese Errante per fare spazio a Inps”.

“Lo spostamento di Asst? Lo chiese Errante per fare spazio a Inps”

CORSICO – “Crediamo fortemente che il rilancio di Corsico passi dalla riqualificazione del Quartiere Lavagna: una realtà che soffre il disagio sociale delle nuove povertà, il degrado delle infrastrutture, la presenza della criminalità e l’assenza di iniziative socioculturali che costruiscano comunità”.

Il comunicato del Pd di Corsico

Comincia con queste parole il comunicato del Pd corsichese che così prosegue: “L’ex Sindaco Errante ha fatto grandi promesse ma non è stato capace di fare nulla per risolvere i problemi, dopo aver preso i voti è letteralmente scomparso dal quartiere. Cosa è stato fatto in questi anni dalla destra corsichese? Il degrado è cresciuto, nessuna politica per la sicurezza del territorio o per il sostegno ai redditi bassi è stata implementata. La biblioteca dei ragazzi è stata chiusa, il centro sociale non ospita progetti educativi e formativi di rilievo, le condizioni della scuola Curiel sono diventate insostenibili.

Lo spostamento di Ats

Oggi si pone poi il tema scottante dei servizi sanitari di via Marzabotto, su cui è opportuno fare chiarezza. Lo spostamento di alcuni servizi, tra cui l’ambulatorio vaccinale, è già iniziato nel 2016 a seguito della nuova riforma sanitaria di Regione Lombardia dalla Lega, a cui Errante non si è opposto. In seguito, in un incontro tra sindaci e rappresentanti dell’Agenzia per la Tutela della Salute (ATS), Errante avrebbe richiesto esplicitamente di liberare l’immobile di via Marzabotto per fare spazio a degli uffici amministrativi INPS (cosa che non accadrà mai). Era quindi proprio Errante che voleva togliere i servizi sociosanitari dal quartiere ed è francamente imbarazzante notare che all’iniziativa di protesta del nuovo comitato siano presenti due politici di lungo corso che hanno sempre sostenuto le politiche deleterie della destra corsichese sul quartiere.

La proposta dei democratici per il Quartiere Lavagna

Cosa faremo noi invece? Ridiscuteremo il piano sociosanitario insieme agli altri sindaci della zona, migliorando l’offerta in un’ottica integrata e garantendo la prossimità dei servizi essenziali agli abitanti del Quartiere Lavagna. È fondamentale che l’immobile di via Marzabotto rimanga un presidio delle istituzioni e dei servizi sul territorio. Se il mantenimento dei servizi è fondamentale, la riqualificazione è altrettanto cruciale: abbatteremo i negozi fatiscenti e la palazzina Aler abbandonata, aprendo una grande piazza nel cuore del Quartiere Lavagna, riprogettando l’illuminazione e costruendo nuove strutture che ospiteranno i negozi di prossimità. La piazza sarà anche il luogo che ospiterà la nuova festa del quartiere che sarà organizzata con i cittadini e le associazioni che vorranno impegnarsi nella sua realizzazione. Queste sono solo alcune delle nostre idee per riaccendere il quartiere, noi ci siamo”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente