Giornale dei Navigli > Attualità > La denuncia del consigliere Schiavone : “Un’area piena di rifiuti sotterrati”
Attualità Buccinasco -

La denuncia del consigliere Schiavone : “Un’area piena di rifiuti sotterrati”

Immediata la risposta del sindaco di Buccinasco al video girato dal consigliere di opposizione.

denuncia del consigliere Schiavone

La denuncia del consigliere Schiavone : “Un’area piena di rifiuti sotterrati”.

La denuncia del consigliere Schiavone : “Un’area piena di rifiuti sotterrati”

BUCCINASCO – Un video-denuncia pubblicato dal consigliere di opposizione Alberto Schiavone sui social ha sollevato l’attenzione sulla porzione di territorio dove dovrà essere spostato il campo sinti, sorto all’interno del Parco Agricolo Sud Milano.

Il video del consigliere

“Non ha mai ricevuto la certificazione paesaggistica proprio dal Parco Agricolo, quindi è abusivo – commenta il consigliere del Movimento Cinque Stelle –. Questo terreno, in via del Commercio, sembra almeno apparentemente il posto più idoneo dove trasferire l’insediamento e dare una sistemazione definitiva a queste persone. Ma c’è un problema molto importante”. Schiavone sottolinea un dislivello “che non è dovuto a un fenomeno naturale – prosegue Schiavone – ma a un deposito di rifiuti, rifiuti speciali e macerie nel sottostante terreno. Risale probabilmente a una ventina di anni fa”. Dalla roggia, precisa Schiavone, si possono vedere “le stratificazioni, con plastica, calcestruzzo e ferro. Qui dovrebbe essere costruito l’insediamento dei sinti. È completamente compromesso – continua Schiavone e, mentre realizza il video, sottolinea la presenza di ambrosia, pianta che provoca allergie, all’interno dell’area –. Dietro il terreno si vede una profondità incredibile di rifiuti: c’è di tutto.

La risposta del sindaco Pruiti

La risposta al video girato dal consigliere di opposizione non è tardata ad arrivare: “L’area di via del Commercio oggetto del video – spiega il sindaco Rino Pruiti – è stata ceduta al Comune di Buccinasco nel 2009 (il sindaco era allora Loris Cereda) dalla società immobiliare Deneb 3500 srl. Prima della cessione, la stessa società aveva commissionato una relazione ambientale sui terreni sempre stati di uso agricolo e già allora incolti come oggi: nella relazione dell’indagine, depositata presso gli uffici comunali, si legge che è stato eseguito un sondaggio tramite scavatore meccanico prelevando cinque campioni di terreno. Allora non sono state trovate tracce di inquinamento”.

Prima dello spostamento si faranno analisi del terreno

“La nostra Amministrazione – continua il sindaco – ha intenzione di destinare quell’area per trasferirvi i residenti del quartiere Terradeo, che si trova all’interno del Parco Sud. Prima dello spostamento, abbiamo in programma di eseguire analisi più approfondite in modo da verificare lo stato dei terreni. Se dovesse emergere la presenza di materiali non conformi ed eventualmente si configurasse un reato ambientale, si chiederà conto alla proprietà di allora, perché in Italia la legge prevede che chi inquina paga”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente