Giornale dei Navigli > Attualità > L’hip hop come rinascita e aggregazione: il progetto di Suoni Sonori
Attualità Naviglio grande -

L’hip hop come rinascita e aggregazione: il progetto di Suoni Sonori

L'appuntamento con "232 Hip Hop dietro le sbarre" è per domenica 12 maggio alle ore 17 all’Auditorium Cam Olmi, via delle Betulle 39 a Milano.

suoni sonori

L’hip hop come rinascita e aggregazione: il progetto di Suoni Sonori.

L’hip hop come rinascita e aggregazione: il progetto di Suoni Sonori

MILANO – Una serata che ripercorre le origini e gli sviluppi dell’hip hop. “Una serata in cui non solo attraverseremo le 4 discipline che costituiscono il genere, ma verremo proiettati in un mondo molto vicino e pure molto lontano”, spiegano gli organizzatori dell’evento 232 Hip Hop dietro le sbarre, in programma domenica 12 maggio alle ore 17 all’Auditorium Cam Olmi, via delle Betulle 39 a Milano.

Sul palco i ragazzi del Beccaria di Milano

Una serata speciale: ad alternarsi sul palco infatti non ci saranno dei semplici artisti. “A raccontarsi con le loro rime e performance, a condividere un pezzo delle loro vite saranno ragazzi che provengono dall’Istituto Penale Minorile Beccaria di Milano e dalle comunità minori Kayros. L’associazione Suoni Sonori pilastro portante dell’attività di Musica in Istituto Penale Minorile, da anni lavora all’interno e all’esterno dell’istituto per trasmettere a giovanissimi artisti la passione per la musica”, raccontano dall’associazione e proseguono: “Quanto vedremo è ciò che viene creato nei laboratori all’interno della casa circondariale minorile Beccaria di Milano e nelle comunità minori Kayròs. L’idea di questo spettacolo nasce dalla diretta richiesta del Comitato Coop lombardia sezione baggio-corsico-zola che venuto a conoscenza della realtà di Suoni sonori si è subito messo in contatto per poter organizzare una data”.

Suoni Sonori porta la Musica dentro l’Istituto Penale Minorile

Suoni Sonori 232: realizza attività di promozione sociale attraverso lo strumento della musica e dell’arte. Accompagna i ragazzi nel loro processo di crescita curando la specificità di ognuno, ma sempre nel rispetto del gruppo di lavoro. “Realizziamo percorsi educativi ed espressivi volti alla promozione del benessere della persona. Nel 2000 nasce Suoni Sonori Onlus, organizzazione che si occupa di pianificare laboratori musicali e artistici all’interno dell’Istituto Penale per Minori Beccaria di Milano. Col passare degli anni la proposta si è allargata coinvolgendo un sempre più alto numero di adolescenti in difficoltà, specializzandosi nel lavoro con minori autori di reato”.

Dal 2013 il progetto Hip Hop

Nel 2013 nasce il progetto 232, iniziativa che attraverso la cultura Hip Hop e le sue discipline vuole implementare il programma offerto ai giovani coinvolti nei laboratori. “Lo spettacolo itinerante Hip Hop dietro le sbarre – 232 con protagonisti i giovani rientranti nei circuiti penali, rappresenta il frutto del lavoro promosso dall’associazione. Contemporaneamente l’esperienza di Suoni Sonori si porta all’esterno incontrando comunità minori sia civili che penali, scuole di diverso ordine e grado, centri di aggregazione giovanili ma anche oratori”. Nell’anno 2017-2018 i ragazzi incontrati superano i 400. Il motto dell’associazione è “Anche un piccolo gesto emette un grande suono”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente