Giornale dei Navigli > Attualità > Al via gli interventi sul lago di Basiglio: 195 abbattimenti e piantumazioni in programma
Attualità Rozzano -

Al via gli interventi sul lago di Basiglio: 195 abbattimenti e piantumazioni in programma

L'obiettivo è mettere in sicurezza l’area naturalistica e i percorsi utilizzati dalle persone che frequentano la zona del lago.

interventi sul lago di Basiglio

Al via gli interventi sul lago di Basiglio: 195 abbattimenti e piantumazioni in programma.

Al via gli interventi sul lago di Basiglio: 195 abbattimenti e piantumazioni in programma

BASIGLIO – Iniziato nei giorni scorsi, proseguirà fino al 31 marzo l’intervento straordinario deciso da Città Metropolitana per mettere in sicurezza e riqualificare l’area del lago di Basiglio.

Una questione di sicurezza

“Non solo per una ragione di salvaguardia del patrimonio arboreo e arbustivo, ma anche perché i forti venti degli ultimi mesi hanno evidenziato l’enorme fragilità di alcune piante che hanno ormai concluso il loro ciclo di vita”, spiegano dal Comune. Dispiace che dopo un primo intervento di due anni fa, con l’abbattimento di circa 160 piante – commenta l’assessore all’ambiente Daniela Gironi – il Parco agricolo Sud Milano debba tagliare altre 195 piante. L’importante è che venga salvaguardato il patrimonio arboreo e arbustivo dell’area con un massiccio piano di ripiantumazione e di costante manutenzione”.

La lettera del direttore del Parco Agricolo Sud Milano

È in una lettera inviata dal direttore del Parco agricolo sud Milano, Emilio De Vita, che vengono spiegate le ragioni dei lavori straordinari avviati. “Oltre agli interventi che verranno svolti durante il periodo primaverile ed estivo inerenti il contenimento delle piante erbacee e infestanti lungo il percorso spondale – spiega De Vita – il programma dei lavori prevede, entro il 31 marzo, una serie di abbattimenti di numerosi pioppi stramaturi, oltre che di robinie e salici morti, allo stato attuale deperienti o affetti da varie patologie”.

Il piano prevede la piantumazione di un numero di esemplari superiore agli alberi abbattuti

Il piano d’intervento prevede una riqualificazione tale da consentire sia un rinnovo spontaneo della vegetazione arborea, sia “la piantumazione di esemplari autoctoni – evidenzia il direttore del Parco – con un numero comunque molto maggiore rispetto agli alberi abbattuti”. L’obiettivo è mettere in sicurezza l’area naturalistica e i percorsi utilizzati dalle persone che frequentano la zona del lago.

Uno dei più importanti siti di svernamento dell’intero territorio del Parco

Durante le operazioni, verranno chiusi i tratti dove gli operatori eseguiranno la riqualificazione. Il lago di Basiglio è considerato da Città Metropolitana uno dei più importanti siti di svernamento dell’intero territorio del Parco. Dai censimenti condotti nel mese di gennaio dal 1999 al 2009, è emerso che la specie più comune è il germano reale, seguita dalla folaga, dallo svasso maggiore e dal gabbiano comune. Il loro numero è oscillante di anno in anno e si va da un minimo di 178 uccelli nel 1999, al picco massimo, registrato nel 2004, di ben 1027 uccelli acquatici presenti.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente