Giornale dei Navigli > Attualità > Trezzano, “Gobetti” in marcia contro il razzismo FOTO
Attualità Trezzano -

Trezzano, “Gobetti” in marcia contro il razzismo FOTO

In occasione della "Giornata mondiale contro il razzismo" tutte le classi e i docentI hanno sfilato per dire “no” a ogni forma di intolleranza razziale.

“Gobetti” in marcia

Trezzano, “Gobetti” in marcia contro il razzismo.

Trezzano, “Gobetti” in marcia contro il razzismo

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Una scuola in marcia per chiedere maggiore inclusione e accoglienza comunità. In occasione della “Giornata mondiale contro il razzismo”, istituita dall’Onu nel 1966, il 21 marzo tutte le classi e i docenti dell’Ics “Gobetti” hanno sfilato lungo le vie di Trezzano sul Naviglio, per dire “no” a ogni forma di intolleranza razziale.

Un corteo di sorrisi e colori

Le classi della Scuola Primaria e della Secondaria di I grado hanno dapprima marciato dalla sede centrale di via Tintoretto fino a piazza San Lorenzo e, successivamente, fino al Palazzo di città. Un evento pacifico, scandito da canti e slogan preparati per l’occasione e colorati con striscioni e cartelloni. Uno di questi, realizzato dalla classe 3 C della Primaria del plesso Malibran, è stato letto dalla dirigente scolastica Laura Longo nel corso del proprio intervento davanti al municipio.

La filastrocca di Rodari

E’ una filastrocca scritta da Gianni Rodari. “Pelle bianca come la cera/pelle nera come la sera/pelle arancione come il sole/pelle gialla come il limone/tanti colori…come i fiori/Di nessuno puoi farne a meno/per disegnare l’arcobaleno!”

La dirigente ha ricordato che “nel mondo abbiamo tutti diritto di vivere a dispetto di ogni razza, cultura, religione, opinione. Un valore universale da difendere tutti i giorni con le azioni nel lungo cammino della vita. Accettare l’altro vuol dire essere accettati.”

Presente il vice sindaco di Trezzano

Presente all’evento il vice sindaco di Trezzano sul Naviglio, Domenico Spendio, che ha letto alcuni brani della Dichiarazione universale dei diritti umani, sottoscritta nel 1948 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, a Parigi.
Il lungo corteo è stato scortato da agenti della Polizia locale e da volontari della locale Associazione carabinieri in congedo.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente