Giornale dei Navigli > Attualità > Getta coperta del clochard, i Sentinelli di Milano ne regalano una al vicesindaco
Attualità Naviglio grande -

Getta coperta del clochard, i Sentinelli di Milano ne regalano una al vicesindaco

Una lettera e un dono dopo i fatti di Trieste.

getta coperta del clochard

Getta coperta del clochard, i Sentinelli di Milano ne regalano una al vicesindaco

Getta coperta del clochard, i Sentinelli di Milano ne regalano una al vicesindaco

MILANO – “Non ci rassegniamo a un’Italia del rancore e della cattiveria. Vogliamo vivere in un paese dove l’umanità non sia reato e, a modo nostro, ci impegniamo per questo”. I Sentinelli di Milano non ci stanno.

Accadeva a Trieste

Troppo grave quel gesto di sfregio rivendicato con orgoglio dal vicesindaco di Trieste Paolo Polidori che ha buttato una coperta a un senzatetto per poi annunciarlo soddisfatto sui social. A lui è indirizzata la lettera dei Sentinelli milanesi, una comunità di oltre 130mila persone che si battono per la difesa dei diritti, dell’integrazione, dell’accoglienza e del rispetto per le diversità. Tutte.

La lettera e il dono

“Siamo i Sentinelli di Milano, movimento fieramente laico e antifascista, costituito da persone che si impegnano fattivamente e quotidianamente affinché i diritti civili e umani vengano riconosciuti a chiunque – scrivono nella missiva indirizzata a Polidori –. Siamo inoltre buonisti fin nei mitocondri e per questo le rivolgiamo l’augurio di non diventare mai un clochard come quello a cui, con soddisfazione, lei ha buttato via le coperte, comunicando poi le sue gesta sui social, facendo la ruota come i pavoni”. E proseguono: “La vita è una ruota che gira e che va, per cui non è da escludere che certi rovesci, nel percorso esistenziale di ognuno, accadano. Per questo, le inviamo fin da subito, in via preventiva, un piccolo cadeau”.  I Sentinelli hanno spedito a Trieste, indirizzata al vicesindaco, una coperta termica che la protezione civile utilizza “per dare conforto ai migranti sulle navi della speranza e ai senzatetto”.

Publiée par I sentinelli di Milano sur Dimanche 13 janvier 2019

“A gesti di disumanità rispondiamo con ironia e disprezzo”

In più, “siamo al corrente che i vigili urbani della sua città, un esecrabile eccesso di zelo sul quale stendiamo una coperta pietosa, le hanno comminato una multa per aver gettato le poche cose del clochard nel cassonetto sbagliato. Nel caso in cui lei necessitasse di un aiuto economico per ottemperare a questa sanzione, non esiti a comunicarcelo: dalla nostra pagina potremmo lanciare un crowdfunding a suo favore”, ironizzano i Sentinelli che chiudono la missiva con “profonda e sentita disistima”. “A gesti di disumanità noi Sentinelli rispondiamo con ironia e disprezzo, ma la lezione migliore arriva da Torre Melissa – provincia di Crotone – dove 51 migranti sono stati aiutati dalla gente del posto”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DIOGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente