Giornale dei Navigli > Attualità > Esami di maturità 2018 | Prima prova di italiano
Attualità, Cultura e turismo Naviglio grande NOTIZIA PROVINCIALE -

Esami di maturità 2018 | Prima prova di italiano

Sono partiti gli esami per 500.000 maturandi

maturita 2018

Esami di maturità 2018 | Prima prova di italiano.

Esami di maturità 2018 | Prima prova di italiano

Sono cominciate le prove per mezzo milione di studenti. Le commissioni d’esame saranno 12.865, che esamineranno 25.606 classi in tutta Italia. L’esame è iniziato alle 8.30 e dura un massimo di sei ore. Le tracce dei temi da svolgere sono uguali in tutta Italia. Non si potrà consegnare prima di tre ore. Alle 11.30 usciranno quindi i più veloci. Come da alcuni anni a questa parte i titoli arrivano con il plico telematico aperto alle 8 e 30 con una password. Ovviamente per tutti i maturandi c’è il divieto di usare cellulari, smartphone, pc e ogni altra apparecchiatura che possa andare in rete o riprodurre file.

Le tracce della prima prova

Le tracce proposte riguardano Giorgio Bassani, con un brano tratto dal suo libro più famoso, Il Giardino dei Finzi-Contini dove il protagonista racconta di quando da ragazzo fu cacciato dalla biblioteca pubblica perché ebreo; per il tema storico la cooperazione internazionale con Alcide De Gasperi e Aldo Moro mentre nel 70esimo anno della Costituzione il principio dell’uguaglianza formale e sostanziale della Carta è stato scelto per il tema di ordine generale. Per il saggio o articolo di giornale sono indicati invece i volti della solitudine nell’arte e nella letteratura che tra i testi include una poesia di Alda Merini. Per il componimento storico-politico  si chiede di parlare di masse e propaganda (con brani di Giulio Chiodi e Andrea Baravelli) e il dibattito bioetico sulla clonazione è il tema per il tecnico-scientifico (con un articolo di Elisabetta Intini tratto da Focus.it) così come la creatività e la dote d’immaginare, come risultato di talento e caso, sono i contenuti della traccia di quello socio-economico.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente