Giornale dei Navigli > Attualità > Energia pulita per l’edilizia popolare da un’azienda di Cesano
Attualità Cesano Boscone -

Energia pulita per l’edilizia popolare da un’azienda di Cesano

Parte da Cesano Boscone la sfida per riqualificare edifici che risalgono anche agli anni Cinquanta.

energia pulita

Energia pulita per l’edilizia popolare da un’azienda di Cesano.

Energia pulita per l’edilizia popolare da un’azienda di Cesano

Non è solo il traffico automobilistico il responsabile dell’alto livello di inquinamento dell’aria che si respira nella Città metropolitana milanese. Infatti, la presenza in atmosfera di PM10 e dell’ancora più pericoloso PM2.5, così come del biossido di azoto (NO2) e di quello di zolfo (SO2), è dovuta anche alle emissioni delle numerose centrali termiche condominiali, ormai particolarmente vecchie. E difficilmente gli inquilini, soprattutto negli stabili di edilizia popolare, sono disposti a sostenere gli alti costi necessari per sostituirle.

Il rapporto di Arpa

Eppure, secondo l’ultimo rapporto sulla qualità dell’aria realizzato da Arpa Lombardia (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente) persino l’anidride carbonica è prodotta per il 49% dalle emissioni sia industriali che residenziali. Che sono responsabili, per l’88%, anche della presenza di SO2, oltre che di PM2.5 e di PM10 (per una percentuale che varia dal 23 al 31%) e di NO2 (12%).

Andrea Milani

“Di fronte a una situazione così drammatica – spiega Andrea Milani, direttore commerciale di OM.E.G. srl, una Energy service company che ha la sua sede a Cesano Boscone, nell’hinterland sud ovest di Milano – abbiamo deciso di avviare per il triennio 2019-2021 una campagna rivolta alla riqualificazione energetica dei condomini. Un’attività con la quale vorremmo ridurre le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera e creare un meccanismo di sostenibilità per la ristrutturazione di edifici costruiti fin dagli anni Cinquanta, soprattutto di edilizia popolare. Contribuendo anche a dare linfa a un settore, quello dell’edilizia, vitale per far realmente ripartire l’economia del nostro Paese”.

Il primo intervento lo scorso autunno a Milano

Ed è proprio la scelta del target, l’edilizia popolare, che differenzia la srl cesanese (unica a essere presente sul sito di ENEA come best practice in riferimento alla redazione della diagnosi energetica delle strutture che hanno ospitato le Olimpiadi di Torino del 2006) dalle altre. Il primo intervento è iniziato tra settembre e dicembre 2018 in un condominio in via Cogne 5, nel quartiere Quarto Oggiaro di Milano. Qui la società cesanese ha riqualificato le facciate e il tetto (togliendo tutto l’eternit) e ha sostituito la centrale termica.

Gabriele Bruschi

“Si tratta di palazzine – spiega l’amministratore degli stabili, Gabriele Bruschi – realizzate negli anni Cinquanta da ex INA casa e gli inquilini sono tutti proprietari. L’assemblea ha deciso di rivolgersi a OM.E.G. perché ha garantito un servizio a 360 gradi, dalla diagnosi energetica alla progettazione, fino alla realizzazione completa dell’intervento necessario. Così i condòmini – prosegue Bruschi – pagano solo un importo tra i 70 e i 100 euro al mese, per un periodo di 7 anni, ma risparmiano sensibilmente sulle spese di riscaldamento, sia perché hanno una centrale termina di nuova generazione, sia perché il cappotto consente una minore dispersione di calore in inverno. A questo si aggiunga anche la crescita del valore commerciale degli appartamenti”.

Si sfrutta l’ecobonus

Il meccanismo si basa sull’ecobonus, introdotto dalla legge di bilancio del 2018 e meglio dettagliato con una nota dell’Agenzia delle Entrate del maggio dell’anno scorso. La norma stabilisce che vi è la possibilità per un condominio, anche con inquilini incapienti, di cedere il credito d’imposta corrispondente ai lavori di riqualificazione energetica delle parti comuni a imprese che effettuano i lavori. Così come a una Energy service company (quale è OM.E.G. srl) al fine di ottenere livelli di detrazione che variano dal 50% (per la sola sostituzione della caldaia con una a condensazione di classe A) al 70% (se vi è anche la coibentazione di una superficie superiore al 25% di quella disperdente) fino al 75% se si dimostra una qualità media dell’involucro di coibentazione.

Come funziona

“I condomini – spiega Andrea Milani – cedono la loro quota di detrazione fiscale, generalmente usufruibile in dieci anni, e ottengono uno sconto significativo sull’importo totale dei lavori, con la possibilità di rateizzare la differenza, anche con cifre minime mensili, ampiamente compensate dal risparmio che ottengono sui consumi e sulla crescita del valore delle proprie abitazioni”. Gli inquilini di via Cogne 5, ad esempio, su in investimento complessivo di circa 370mila euro hanno ottenuto uno sconto immediato di 222mila euro e pagheranno la differenza in 7 anni.

Altri due cantieri aperti

“Possiamo applicare sconti così alti – precisa il direttore commerciale di OM.E.G. – perché siamo un interlocutore unico per il condominio, una Energy service company, avendo la possibilità di occuparci direttamente di tutti gli aspetti”. Intanto sono stati già aperti altri due cantieri, uno sempre a Quarto Oggiaro, dove è prevista la riqualificazione delle facciate e della copertura, e l’altro a Paderno Dugnano, dove verrà anche sostituita la centrale termica.

Prospettive future

La società cesanese intende guardare anche oltre i confini della Città metropolitana milanese. “Abbiamo deciso di proporre la nostra attività su tutto il territorio nazionale – conclude Andrea Milani – con la collaborazione di un importante partner industriale come Eni gas e luce che, grazie a servizi di riqualificazione energetica come CappottoMio, si pone l’obiettivo di diventare sempre più consulente del cliente, accompagnandolo a un utilizzo più razionale ed efficiente dell’energia. Abbiamo, inoltre, siglato una partnership con Harley & Dikkinson Consulting srl, una società attiva nella consulenza tecnico-finanziaria, con particolare vocazione alla riqualificazione dei condomini, mediante la piattaforma on line Wiki Building”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente