Giornale dei Navigli > Attualità > Drone in volo per monitorare traffico e inquinamento
Attualità Trezzano -

Drone in volo per monitorare traffico e inquinamento

“Monitorare la situazione viabilistica del territorio e verificarne tutte le criticità".

drone in volo

Drone in volo per monitorare traffico e inquinamento.

Drone in volo per monitorare traffico e inquinamento

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Due ore in volo, per le vie Indipendenza, Veneto, Roma, per poi spostarsi verso via Edison, Boccaccio, le parallele della Nuova Vigevanese, via Cavour e via Morona, per finire il volo sulla Vecchia Vigevanese, la Marchesina e via Salvini che “con la cancellazione della prevista tratta della circonvallazione esterna che dovrebbe aggirare la Marchesina, secondo il sindaco e il centro sinistra si dovrebbe trasformare in tangenziale”, scrivono i gruppi di Controcorrente e Comitato Centro Storico in un volantino a firma Giorgio Villani.

Monitorare e verificare le criticità della viabilità

L’iniziativa di far volare per un paio di ore un drone sulla città è stata proprio dei due gruppi. Il motivo: “Monitorare la situazione viabilistica del territorio e verificarne tutte le criticità – spiegano dai gruppi –. L’iniziativa, concordata con Regione Lombardia, dovrebbe consentire la messa a punto di un progetto atto a concretizzare i necessari interventi per attenuare il pesante inquinamento provocato dalle oltre 500mila vetture che ogni giorno transitano sul territorio comunale”.

Inquinamento: solo una centralina di Brescia ha registrato valori più alti di Trezzano

Secondo Giuseppe Russomanno di Controcorrente: “Preso atto che il sindaco Bottero dopo le promesse del 2014 non ha mosso un dito per evitare che l’inquinamento atmosferico soffocasse il nostro comune, abbiamo deciso di agire autonomamente per acquisire quegli indispensabili dati che consentirebbero di arrivare ad attenuare l’inquinamento atmosferico provocato dai veicoli”. “Confrontando i valori di inquinamento di Trezzano con quelli di 56 centraline fisse collocate nei vari comuni dalla Regione Lombardia, è emerso un dato estremamente preoccupante: solo una centralina di Brescia ha registrato valori più alti”. “Da rilevare che dalle immagini raccolte dal drone è emersa una concentrazione del traffico veicolare molto più consistente di quanto è stata sino a oggi la più pessimistica immaginazione”, aggiungono dai gruppi.

La risposta del sindaco Bottero

Ma il sindaco Fabio Bottero replica: “Prima di tutto, smentisco ancora una volta la cancellazione della tangenzialina. Le persone che affermano ciò non sono in grado di comprendere i documenti comunali. Stupisce siano due ex amministratori comunali che peraltro non hanno mai fatto nulla per la riduzione del traffico e dell’inquinamento, anzi con il loro operato, in differenti decenni passati, lo hanno aumentato”. In più, prosegue Bottero, “nei mesi scorsi, come è noto, Arpa su nostra richiesta ha condotto in due periodi una campagna di monitoraggio dell’aria e i risultati affermano che la situazione di Trezzano non è differente dal resto della pianura padana”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente