Giornale dei Navigli > Attualità > Aveva contestato Islam, professore di Corsico trasferito tra le polemiche
Attualità Corsico -

Aveva contestato Islam, professore di Corsico trasferito tra le polemiche

Il duro commento sulla sua pagina facebook nei confronti della dirigente dell'IIS Falcone Righi.

contestato Islam

Aveva contestato Islam, professore di Corsico trasferito tra le polemiche.

Aveva contestato Islam, professore di Corsico trasferito tra le polemiche

CORSICO – Su Facebook erano nati gruppi per sostenerlo, per dimostrargli vicinanza e incoraggiamenti. L’anno scorso era finito nel vortice delle polemiche per aver criticato il Ramadan e l’Islam, beccandosi una denuncia da parte della preside e dalla studentessa che si è ritenuta offesa dalle considerazioni. Il professor Pietro Marinelli sa come finire nell’occhio del ciclone. Ci era entrato anche a fine novembre, quando aveva difeso la libertà di pensiero di uno studente che acclamava Totò Riina.

Diverse polemiche hanno accompagnato il prof

Marinelli ha tacciato come “antidemocratica” l’insegnante che ha allontanato dalla classe uno studente di prima, 14enne, che aveva espresso simpatia per il boss mafioso. Se l’era presa anche con l’iniziativa contro la violenza sulle donne, considerandola “inadeguata ai ragazzi”, riferendosi alle sagome rosse e alla sedia vuota posizionate all’interno dell’istituto. Una serie di contestazioni che da una parte hanno fatto guadagnare popolarità (soprattutto in rete) al professore. Dall’altra, l’epilogo della prima vicenda, quella della studentessa islamica criticata perché non si era alzata all’ingresso del professore “dicendo che era stanca per il Ramadan”, aveva detto l’insegnante, è arrivato nel peggiore dei modi per Marinelli.

In battaglia con la preside

“La mia grottesca vicenda con la preside Maria Vittoria Amantea si è conclusa almeno per ora nella maniera più squallida: è riuscita a ottenere dalla Sovrintendenza un trasferimento d’ufficio per incompatibilità ambientale. Ciò che maggiormente mi amareggia poi è il fatto che sia la preside dell’I.I.S. Falcone Righi sia le due dirigenti tecniche, Novella Caterina e Marcella Fusco, non hanno minimamente considerato né la mia capacità professionale né l’interesse dei ragazzi e dei genitori, i quali non sono stati nemmeno consultati. Non sono stato convocato mai nemmeno io”.

No comment dalla dirigente

La dirigente non ha mai parlato volentieri del caso, cercando di lasciare fare il corso al procedimento della Sovrintendenza e alla magistratura. Il professore, invece, non gliele manda a dire: “Durante un Consiglio di classe, davanti a una quarantina di insegnanti, studenti e genitori, si è rivolta a me dicendo: basta, ho avuto fin troppa pazienza con lei, se vuole comandare faccia il concorso da preside, qui si fa quello che decido io”.

Francesca Grillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente