Giornale dei Navigli > Attualità > Commento shock dalla consigliera della Lega: “Giuliana Sgrena una stronza patetica”
Attualità Corsico -

Commento shock dalla consigliera della Lega: “Giuliana Sgrena una stronza patetica”

Il post è apparso questa mattina sulla pagina istituzionale del sindaco Filippo Errante, che si poi è dissociato dalla frase.

Commento shock

Commento shock dalla consigliera della Lega: “Giuliana Sgrena una stronza patetica”.

Commento shock dalla consigliera della Lega: “Giuliana Sgrena una stronza patetica”

CORSICO – Il post è apparso questa mattina sulla pagina istituzionale del sindaco Filippo Errante: “Onore a un uomo di Stato”, recitava il post, accompagnando una foto dell’agente del Sismi (Servizio informazioni e sicurezza militare) Nicola Calipari, di cui ricorre proprio oggi l’anniversario della morte.

La vicenda

L’agente fu ucciso in servizio dal “fuoco amico” americano: a 700 metri dalla pista dell’aeroporto di Baghdad, l’auto dove si trovavano l’agente e la giornalista inviata di guerra del Manifesto Giuliana Sgrena, furono colpiti da un “check point” americano. La giornalista era rimasta un mese nelle mani della jihad islamica, rapita dagli integralisti e liberata il 4 marzo del 2015.

Mentre era sulla macchina che l’avrebbe portata all’aeroporto e quindi a casa, la fine terribile: Callipari, agente del Sismi che aveva condotto l’operazione per liberarla, ha protetto la giornalista con il suo corpo, perdendo così la vita. Furono molte le manifestazioni, non solo in Italia, per la liberazione della giornalista, giudicata “donna di pace” che dall’Iraq raccontava gli orrori della guerra. Oggi si ricorda quella terribile giornata, dove Sgrena fu liberata ma l’agente, lo stesso che aveva contribuito a quella liberazione, rimase ucciso.

Il post del sindaco in memoria dell’agente e il commento shock

“Medaglia d’oro al valor militare, Nicola Calipari ucciso il 4 marzo 2005 a Baghdad per salvare la vita alla giornalista ‘Giuliana Sgrena’”, riporta tra virgolette nel post il sindaco Filippo Errante. Una trentina di mi piace misti a rabbia poi, sotto, un commento: “Rip, quella giornalista non meritava il suo sacrificio. È stato ucciso per salvare una stronza patetica”. La frase è siglata da Maria Riggio, che siede tra i banchi della maggioranza in quota Lega. L’indignazione per il commento choc si è subito sollevata dalla rete di cittadini attivi Nessun Dorma che hanno messo in evidenza il post ed espresso parole di condanna e vergogna per il commento della consigliera leghista.

Il sindaco Errante si è dissociato

Questa la sua dichiarazione in merito:

Mi dissocio!
Ho cancellato e mi dissocio dal commento della consigliera Maria Riggio. Ho scritto un post per ricordare il sacrificio di un uomo dello Stato, Nicola Calipari ucciso mentre svolgeva il suo dovere. Mi dispiace che un messaggio di sincera stima e riconoscimento istituzionale sia stato utilizzato come pretesto per esprimere delle opinioni strettamente personali. Nelle quali, come sindaco e persona, non mi riconosco.

Francesca Grillo  

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente