Giornale dei Navigli > Attualità > Chiusura del centro cottura: Il Comune destina parte del risarcimento chiesto alle famiglie
Attualità San Donato -

Chiusura del centro cottura: Il Comune destina parte del risarcimento chiesto alle famiglie

"Per tutelare le famiglie dei ragazzi per i disagi sopportati a causa della chiusura per quasi 4 mesi di uno dei due centri cottura scolastici", spiega il sindaco Segala

Chiusura del centro cottura

Chiusura del centro cottura: Il Comune destina parte del risarcimento chiesto alle famiglie.

Chiusura del centro cottura: Il Comune destina parte del risarcimento chiesto alle famiglie

SAN GIULIANO MILANESE – Un risarcimento per i disagi e i problemi causati dalle “criticità igienico-sanitarie che hanno richiesto la chiusura del centro cottura Fermi dallo scorso settembre fino al 30 gennaio di quest’anno, con i conseguenti problemi dovuti allo spostamento della preparazione dei pasti presso il centro di via Cavalcanti”. Il Comune ha avviato infatti la procedura di riscossione della polizza fidejussoria del precedente gestore a titolo di risarcimento del danno.

Centro cottura chiuso quasi 4 mesi

“L’Amministrazione è intervenuta tempestivamente con i lavori di adeguamento – rifacimento impianto elettrico, pareti antincendio e rete gas – e l’installazione dei nuovi macchinari e attrezzature, con una spesa pari a oltre 170mila euro che ora intende recuperare, prevedendo di destinare parte della somma riscossa alle famiglie dei bambini che quest’anno usufrusicono del servizio mensa”, precisano dal Comune.

L’intervento del Comune

“Come Amministrazione – commenta il sindaco Marco Segala – abbiamo ritenuto giusto e doveroso avviare la procedura prevista per tutelare le famiglie dei ragazzi rispetto ai fatti e alle circostanze che hanno portato alla chiusura per quasi 4 mesi di uno dei due centri cottura scolastici. A fronte delle importanti risorse che abbiamo subito destinato a interventi che ci auguriamo risolutivi, ci sembra quindi legittimo esercitare il diritto a essere risarciti per ciò che è accaduto”.

Un risarcimento del danno subito

Dello stesso parere l’assessore all’Educazione Maria Grazia Ravara: “Destinare parte delle somme che recupereremo alle famiglie di chi sta frequentando la mensa, ci sembra un segnale di vicinanza e attenzione nei confronti di chi ha indubbiamente sopportato forti disagi nei mesi scorsi. Da parte nostra, continueremo a mantenere alta l’attenzione su temi così importanti quali la sicurezza e la vivibilità delle nostre scuole”.

LEGGI ANCHE:

 Riapre centro cottura nella scuola di via Fermi

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente