Giornale dei Navigli > Attualità > Cento candeline per la signora Rachele FOTO
Attualità Buccinasco -

Cento candeline per la signora Rachele FOTO

Non sono voluti mancare il presidente della Fondazione Pontirolo Francesco Magisano e il sindaco di Buccinasco Rino Pruiti.

Cento candeline Rachele

Cento candeline per la signora Rachele.

Cento candeline per la signora Rachele

BUCCINASCO – Cento candeline per Rachele Scanzi: per l’occasione, oggi pomeriggio, la Fondazione Pontirolo Onlus, gestita dalla Cooperativa Sociale Elleuno, ha organizzato una grande festa per celebrare il traguardo dela signora Rachele, nata il 5 luglio 1919 a Bagnella, frazione di Serina, provincia di Bergamo.

La festa alla Fondazione Pontirolo

Una vita passata tra letture religiose, cruciverba e quiz per Rachele, che “fino a 95 anni ha sempre vissuto da sola, facendo tutto lei. Poi ha iniziato ad avere qualche problemino di salute, ma sta bene, soprattutto ora che è qui, circondata dall’affetto di tutti”, ha raccontato la figlia Giuliana. Presente alla cerimonia anche la nipote Magda che ci ha tenuto a ringraziare tutto il personale della Residenza Sanitaria Assistenziale e gli altri ospiti che hanno condiviso una fetta di torta e un brindisi per celebrare le 100 candeline di Rachele.

Presenti anche il presidente della fondazione e il sindaco

Non sono voluti mancare il presidente della Fondazione Pontirolo Francesco Magisano, che ha portato un’orchidea in dono alla signora, e il sindaco di Buccinasco Rino Pruiti che ha regalato un mazzo di fiori colorati e ha augurato a Rachele altri cento anni. Poi, le foto di rito, a ricordo di una giornata speciale.

Gli auguri dei “vicini”

Tra gli scatti, anche quello con gli altri due ospiti che hanno compiuto cento anni di recente, “segnale che qui si sta bene”, scherzano gli altri anziani della struttura che hanno preso parte, insieme a tanti volontari e operatori della Rsa alla celebrazione. “Una donna speciale – ha commentato la figlia Giuliana –, si è sempre spesa tanto per la famiglia e per gli altri. Generosa e attenta, appassionata di letture religiose: teneva con cura i suoi tanti libri, poi faceva volontariato in giro, a leggere i suoi preziosi testi, a cui era affezionatissima, ad ammalati e anziani. Cento anni di generosità”. Auguri!

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente