Giornale dei Navigli > Attualità > Caso Auchan, un incontro in Regione con i sindacati
Attualità Cesano Boscone -

Caso Auchan, un incontro in Regione con i sindacati

L'audizione si terrà Giovedì 18 luglio alle ore 16.30

conad

Caso Auchan, un incontro in Regione con i sindacati.

Caso Auchan, un incontro in Regione con i sindacati

CESANO BOSCONE – “Giovedì 18 luglio alle ore 16.30 si terrà una audizione presso la IV Commissione in Regione Lombardia, alla quale Filcams-Fisascat-Uiltucs regionali sono state convocate.

La situazione occupazionale

Auchan era in crisi da anni e, dopo aver dato atto della sua uscita dall’Italia, negli incontri già avvenuti al Mise non ha avuto nessuna presa di responsabilità nei confronti delle lavoratrici e dei lavoratori. Conad dichiara di voler chiudere il prima possibile l’accordo di acquisizione delle quote societarie confermando che i lavoratori continueranno a operare nei punti vendita in continuità, senza nessuna variazione dei rapporti di lavoro, così come sono confermati tutti i contratti di appalto e quelli dei 1040 punti vendita in franchising”, scrivono in un comunicato congiunto le sigle Filcams, Fisascat, Uiltucs sul caso Auchan, il gruppo commerciale che si prepara a cedere il mercato a Conad.

Il consorzio Conad

“L’obiettivo delle cooperative del consorzio Conad è recuperare vendite e ridurre i costi fissi, cedendo gradualmente i punti vendita agli associati. Solo una parte della rete vendita avrebbe le condizioni per essere accolta dalle cooperative, la restante parte necessita di essere riorganizzata preventivamente. Ci saranno comunque sovrapposizioni tra la rete Auchan/Sma e quella preesistente di Conad, e ulteriori criticità potrebbero essere indicate dall’Antitrust. L’integrazione della rete vendita nelle cooperative può durare 3 anni e interesserà anche la verifica dei ruoli della sede e della logistica. Al riguardo Conad ha dichiarato il bisogno di incrementare le proprie strutture in alcune aree dove è meno radicata, se pur ha già precisato che alcuni ruoli di responsabilità e di gestione sono allocati direttamente nella rete vendita”.

Le incertezze

Inoltre, spiegano i sindacati, “il consorzio ha dichiarato che i tre obiettivi che guideranno la riorganizzazione sono la tutela del perimetro dei punti vendita, la tutela dell’occupazione e la tutela dei trattamenti. Rimangano alcuni elementi di incertezza; innanzitutto l’antitrust non si è ancora pronunciata, potrebbero palesarsi alcune criticità occupazionali sulle sedi e nelle piattaforme logistiche e non è scontato il percorso per avere accesso agli ammortizzatori sociali. Sarà importante garantire la centralità del tavolo nazionale, cosi come quello regionale: il modello Conad ha infatti la mancanza di un governo centrale a garanzia dei livelli occupazionali e della contrattazione applicata. In occasione dell’incontro presso Regione Lombardia sarà organizzato un presidio a partire dalle ore 16 al quale parteciperanno le rappresentanze sindacali, le lavoratrici e i lavoratori”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente