Giornale dei Navigli > Attualità > Da Buccinasco a Rozzano per trovare il padrone: il viaggio della cagnetta Luna
Attualità Buccinasco Rozzano -

Da Buccinasco a Rozzano per trovare il padrone: il viaggio della cagnetta Luna

I volontari di tre associazione hanno fatto rete e sono riusciti a rintracciare la cagnetta.

trovare il padrone

Da Buccinasco a Rozzano per trovare il padrone: il viaggio della cagnetta Luna.

Da Buccinasco a Rozzano per trovare il padrone: il viaggio della cagnetta Luna

ROZZANO – Sette chilometri, attraversando strade pericolose, trafficate, dove le macchine viaggiano veloci. Dove è difficile accorgersi di una cagnetta che attraversa la strada. Luna, la meticcia di otto anni, è stata fortunata: ha corso tanti pericoli ma quando l’hanno finalmente trovata era solo stremata dal lungo viaggio.

In “visita” verso l’Humanitas

Da Buccinasco, dove il padrone l’aveva lasciata in cura a conoscenti, a Rozzano, dove si trovava ricoverato alla clinica Humanitas. Luna è riuscita a scappare di casa e ha affrontato il lungo viaggio per andare a trovare il padrone. È stata fortunata per due motivi: perché poteva essere investita, ma anche grazie all’attività instancabile dei volontari di tre associazioni che hanno davvero a cuore gli animali, Tom&Jerry di Buccinasco, Ape e Crazy Cats di Rozzano.

La sinergia di tre associazioni

Insieme, i volontari hanno fatto rete e sono riusciti a rintracciare la cagnetta, ormai giunta a pochi metri da dove si trovava il padrone. “Aveva un pezzo di spago legato al collo, forse qualcuno era riuscito a prenderla ma poi è scappata, alla ricerca del padrone”, ricorda Catia Acquaviva di Ape. Con lei, Lucia Galeone di Crazy Cats: anche lei e i volontari che la aiutano si sono messi a disposizione da subito: “Abbiamo seguito tutte le segnalazioni che arrivavano, anche sui social. Persone che avvistavano Luna e che ci mandavano la posizione esatta. È stato un lavoro di squadra”. “Una cordata di solidarietà”, aggiunge Catia commossa dalla storia a lieto fine. Sì, perché la rete dei volontari è riuscita a rintracciare il proprietario e a condurlo nel posto dell’avvistamento.

Luna era spaventatissima e non si voleva far avvicinare da nessuno, tranne dal suo padrone: quando l’ha ritrovato gli è corsa incontro come se non lo vedesse da anni, anche se era solo qualche giorno. “Un’emozione indescrivibile – raccontano i volontari – l’amore che gli animali riescono a dare ai propri padroni supera tutto, anche le distanze, le difficoltà. È incondizionato”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente