Giornale dei Navigli > Attualità > Al via la rassegna Buccinasco contro le mafie: gli appuntamenti
Attualità Buccinasco -

Al via la rassegna Buccinasco contro le mafie: gli appuntamenti

Un programma ricco, con ospiti di calibro, per parlare di mafia e di lotta alla criminalità organizzata.

Buccinasco contro le mafie

Al via la rassegna Buccinasco contro le mafie: gli appuntamenti.

Al via la rassegna Buccinasco contro le mafie: gli appuntamenti

BUCCINASCO – Il programma è ricco, con ospiti di calibro, appuntamenti importanti per parlare di mafia, della lotta alla criminalità organizzata, con chi la conosce nel profondo, con chi ne scrive e la racconta, spesso mettendo da parte le paure, con chi fa la sua parte per combatterla.

Settima edizione per Buccinasco contro le mafie

La rassegna Buccinasco contro le mafie è giunta alla settima edizione e ogni anno assume un ruolo sempre più importante, di pari passo alla cronaca, soprattutto locale, che racconta le vicende di Buccinasco, dei suoi tristi protagonisti, ma anche di quelli che cercano di cambiare le cose. Il via alla rassegna lo dà Retake: sabato 9 marzo, alle ore 11, al parco Spina Azzurra, ci sarà l’inaugurazione del murale dedicato a Peppino Impastato, a cura di Giovanni Beretta in arte Berets, in collaborazione appunto con Retake Buccinasco e Retake Palermo. Parteciperà anche Rebecca Spitzmiller, fondatrice di Retake, il gruppo di cittadini attivi che non si rassegnano al degrado ma fanno la loro parte per rendere più bella la città.

Buccinasco contro le mafie: tanti appuntamenti

Gli appuntamenti proseguono il 21 marzo con la lettura dei nomi delle vittime di mafia, con l’accompagnamento musicale del maestro Francesco Cordeo della Scuola Civica di Musica Alda Merini (alle 18.30, in biblioteca). Il 22 marzo alle 21 in Auditorium Fagnana proiezione del film di Giulio Manfredonia, La nostra terra, con dibattito a cura di Pino Nuccio dell’associazione Gli Adulti.

Alessandra Dolci ospite d’onore

Il 24 marzo alle 17, “Lunga è la notte”, spettacolo (ore 17, biblioteca) a cura della Compagnia dei Golosi. Racconto di alcune stragi di mafia che hanno caratterizzato gli anni Ottanta e Novanta. Il 10 aprile ospite d’eccellenza il capo della Dda di Milano Alessandra Dolci che insieme a Gian Antonio Girelli (Avviso Pubblico Lombardia) parlerà degli enti locali sciolti per infiltrazioni mafiose.

Giornalismo e spettacoli

I giornalisti Sandro Ruotolo e Giovanni Tizian dialogano il 10 maggio, mentre il 28 settembre spettacolo La forza di un no di Artènergia, con la partecipazione di Francesca Ambrosoli.

Rosa Palone racconta la rassegna

“Dal 2013 decine di iniziative – spiega l’assessore alla Cultura antimafia Rosa Palone – hanno contribuito a sensibilizzare migliaia di persone del nostro territorio: abbiamo ospitato magistrati e giornalisti, organizzato corsi per i dipendenti comunali, dedicato alle vittime innocenti delle mafie opere d’arte e pannelli informativi, aperto alla cittadinanza i beni confiscati, decine di iniziative per tenere sempre alta l’attenzione sulla lotta alla ‘ndrangheta.

L’edizione 2019 dedicata a Peppino Impastato

Abbiamo voluto dedicare l’edizione di quest’anno a Peppino Impastato, ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978. A lui sarà dedicato in particolare l’evento di apertura della rassegna, inaugureremo un murale insieme alle associazioni Retake Buccinasco e Retake Palermo, impegnate nella lotta contro il degrado, nella valorizzazione dei beni pubblici e nella diffusione del senso civico sul territorio”.

Il sindaco Pruiti

“La mafia – aggiunge il sindaco Rino Pruiti – fa schifo. Non lo Stato, non le istituzioni, che la lotta alla mafia la devono fare seriamente, ogni giorno, tenendo la schiena dritta e facendo rispettare le regole a tutti, nell’azione amministrativa e nella vita di tutti i giorni. Abbiamo il dovere di diffondere tra i giovani la cultura della legalità, perciò dobbiamo essere impeccabili, senza mai lasciare spazio alle ambiguità”.

Un’attenzione alle scuole

“Anche quest’anno – prosegue Palone – il maggior impegno economico della rassegna è dedicato alle scuole. Per i ragazzi di prima media è già andato in scena lo spettacolo ‘U parrinu. La mia storia con Padre Pino Puglisi ucciso dalla mafia”, di e con il bravissimo Christian Di Domenico. Gli studenti di terza media invece incontreranno il giudice Stefano Ammendola della Direzione distrettuale antimafia di Milano e i più piccoli delle primarie, come gli anni scorsi, svolgeranno laboratori sulle regole, il senso dell’educazione alla cittadinanza e alla giustizia a cura delle scuole e delle associazioni Mitades e Valeria”. Programma completo sul sito del Comune.

FG

Alcuni approfondimenti sull’edizione passata:

 Buccinasco contro le mafie: gli alunni giocano alla scoperta della legalità FOTO

 Buccinasco contro le mafie | Il 21 marzo la Giunta si riunisce in via Nearco

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente