Giornale dei Navigli > Attualità > Al via la bonifica di Buccinasco Più sui terreni inquinati
Attualità Buccinasco -

Al via la bonifica di Buccinasco Più sui terreni inquinati

"Finalmente la gara per realizzare gli interventi di bonifica delle aree", commenta il sindaco.

bonifica di Buccinasco Più

Al via la bonifica di Buccinasco Più sui terreni inquinati.

Al via la bonifica di Buccinasco Più sui terreni inquinati

BUCCINASCO – “Una delibera storica per il futuro di Buccinasco”, commenta il sindaco Rino Pruiti la notizia dell’approvazione del documento che consentirà di avviare le procedure di gara per realizzare gli interventi di bonifica delle aree di via Guido Rossa, quartiere Buccinasco Più. Terreni che sono stati confiscati (e per questo ora inaccessibili) per la storia dei rifiuti interrati che ne hanno determinato, nei fatti, una discarica abusiva.

La vicenda

Una vicenda che risale a oltre dieci anni fa, quando la ‘ndrangheta vomitava i rifiuti nel terreno vicino ai palazzi costruiti dalla Finman, responsabile di quello che succedeva in quell’area, dove i camion dei Barbaro, leader (forzati) del movimento terra, scaricavano di tutto, anche se i numerosi carotaggi hanno escluso pericoli per la salute.

Finalmente una svolta

Dopo 12 anni, la vicenda sembra essere sul punto di una svolta: “Cominciamo un percorso che ci porterà finalmente alla risoluzione di un problema enorme di cui si sono occupate tre Amministrazioni – aggiunge Pruiti –. Oggi finalmente la soluzione diventa reale, grazie al finanziamento a fondo perduto di Regione Lombardia”.

Con un fondo di Regione Lombardia

Si tratta di un maxi lavoro che coinvolge, nella prima fase, sette lotti da mille metri quadrati. Un intervento reso possibile grazie ai 2 milioni e 400mila euro messi sul tavolo dalla Regione. Rimuovere tutto costerebbe circa 13 milioni di euro: una cifra troppo onerosa, “eseguiamo quindi la bonifica di sette lotti e il resto lo metteremo in sicurezza in loco”, spiega il sindaco.

Il sindaco Pruiti sul futuro dell’area

“Il materiale presente sarà asportato completamente, portato in discariche autorizzate e successivamente riempito con terra buona. Approvata questa delibera, i nostri uffici predisporranno una gara europea per selezionare l’operatore che dovrà eseguire l’intervento”. Dopo i lavori, si deciderà insieme ai residenti cosa costruire, “sicuramente un parcheggio”, assicura il primo cittadino, “il resto potrà essere aree cani, spazi per i bambini. Tutto da pensare insieme”.

Francesca Grillo

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente