Giornale dei Navigli > Attualità > Basiglio, la replica della Farmacia Bassini
Attualità Rozzano -

Basiglio, la replica della Farmacia Bassini

Il titolare della farmacia del centro storico Guido Bassini ha scritto al nostro giornale.

replica Farmacia Bassini

Basiglio, la replica della Farmacia Bassini.

Basiglio, la replica della Farmacia Bassini

BASIGLIO – In seguito alla pubblicazione del nostro articolo “La farmacia comunale rimane nel centro storico” (in realtà comunicato stampa a cura dell’Ufficio stampa del Comune) il titolare della farmacia del centro storico Guido Bassini ha scritto al nostro giornale, con la firma anche di Andrea Jacopo Bassini e Ilaria Beatrice Bassini,  precisando che “non esiste un gestore, perché la farmacia è privata”.

La replica

Aggiungendo: “Per una pianta organica antiquata la nostra farmacia privata può spostarsi senza permesso comunale ad una distanza di 3 km dal centro storico. Abbiamo a cuore i cittadini di tutta Basiglio che vengono per scelta da Milano 3 e dal centro storico ed è per questo che vorremmo andare a 500 metri da dove siamo ora e non a tre km (MILANO 3 City). Inoltre da anni facciamo consegne domiciliari personalmente in tutta Milano3.

Il nostro progetto è stato visionato da tutti i partiti politici del territorio e tutti si sono dimostrati solidali. Il  contratto di locazione, che per legge sarebbe dovuto essere di 6+6, è stato invece una concessione di 4 anni mai denunciato dal Comune all’Agenzia delle Entrate e scaduto due anni fa. In data 20-12-2017 è stata inviata dal titolare della farmacia tramite pec una proposta di locazione dei locali farmacia poiché il contratto del locale di via Roma sarebbe scaduto il 31-12-2017.

La proposta della farmacia comprendeva oltre la parte economica anche la parte relativa all’orizzonte temporale del contratto. Trattandosi di un locale commerciale abbiamo chiesto i canonici 6+6. La risposta del comune è arrivata solo in data 26-4-2018 con il rifiuto del comune ad ogni nostra richiesta. In data 20-08-2019 a seguito della richiesta di accesso agli atti del nostro avvocato il comune invia l’unico contratto esistente che ha durata di 4 anni.

Ritengo estremamente offensivo che si rinfacci a un giovane di 30 anni la volontà e l’impegno che ha dimostrato nel candidarsi per il bene della propria comunità. Questo però non ha di certo impedito di lavorare nel pieno rispetto di quanto indicato dall’Ordine dei Farmacisti, con amore e passione per la propria professione. Alleghiamo documenti che provano le nostre affermazioni”.

LEGGI ANCHE:

 La farmacia comunale rimane nel centro storico

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente