Giornale dei Navigli > Attualità > Barriere antirumore tardano ad arrivare, il sindaco scrive al Prefetto
Attualità Buccinasco -

Barriere antirumore tardano ad arrivare, il sindaco scrive al Prefetto

“Non abbiamo più notizie da quasi un anno, mentre i cittadini subiscono da troppo tempo il rumore della tangenziale” così Pruiti.

Barriere antirumore

Barriere antirumore tardano ad arrivare, il sindaco scrive al Prefetto.

Barriere antirumore tardano ad arrivare, il sindaco scrive al Prefetto

BUCCINASCO – “Una situazione non più tollerabile. Serravalle dia finalmente risposte certe e avvii le procedure necessarie per l’esecuzione dei lavori, altrimenti ci lasci intervenire in autonomia”.

Il sindaco Rino Pruiti parte all’attacco.

La questione dura da troppo e, in effetti, sono tanti i cittadini che lamentano una situazione esasperante. A pesare sono soprattutto le promesse non mantenute, i ritardi. Le barriere antirumore che dovrebbero mitigare e attenuare i fastidi di avere vicino la Tangenziale Ovest tardano ad arrivare. Sono quindi 500 le famiglie tra Buccinasco Castello e via Salieri ad attendere un intervento dal 2012.

Le parole del sindaco

“Il progetto esecutivo delle opere è stato presentato al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, in data 2012. L’investimento totale era pari a 4.545.000 euro. Nel 2014 è stata sottoscritta la convenzione tra il Comune di Buccinasco e la società che prevedeva l’impegno per quest’ultima a realizzare le opere di mitigazione a propria cura e spese, attivando la procedura di affidamento”, entro 180 giorni, aveva scritto Serravalle, azienda che gestisce le tangenziali milanesi, lo scorso febbraio, nell’ultima comunicazione pervenuta dalla società in risposta all’ennesimo sollecito del sindaco.

Nessuna notizia da un anno

“Non abbiamo più notizie da quasi un anno, mentre i cittadini subiscono da troppo tempo il rumore della tangenziale”, insiste Pruiti. Una motivazione al ritardo c’è: Serravalle, nella stessa missiva di febbraio, spiegava che il nuovo piano di investimenti aveva visto lo stralcio di quelle opere di mitigazione, ma assicurava il reinserimento dei lavori all’interno del Piano Economico Finanziario 2018-2022.

Tutto, però, tace.

“Un silenzio assordante – commenta Pruiti –, ho deciso di indirizzare una lettera anche al Prefetto, per tornare a sollecitare la realizzazione di mitigazione acustica a protezione delle emissioni sonore della Tangenziale Ovest. Questa storia va avanti da troppo tempo. Serravalle intervenga subito, o ci consenta di mettere mano con le nostre risorse al progetto”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente