Giornale dei Navigli > Attualità > Aree cani Cesano, al via i lavori di riqualificazione VIDEO
Attualità Cesano Boscone -

Aree cani Cesano, al via i lavori di riqualificazione VIDEO

La soddisfazione dei cittadini che erano intervenuti a proprie spese per tamponare la situazione.

Aree cani Cesano

Aree cani Cesano, al via i lavori di riqualificazione.

Aree cani Cesano, al via i lavori di riqualificazione

CESANO BOSCONE – I lavori erano stati bloccati per rispettare la normativa. Quella che ha obbligato a fermare i lavori di riqualificazione e di realizzazione delle aree cani previsti già nel 2015, a causa di un ricorso da parte della società aggiudicataria. Gli interventi sono ora pronti a partire: si inizia con il parco Gobetti, poi con il Borsellino e quello di via Verdi. E ancora: il parco Lotto 2Cb5 (due aree), il parco di via Goldoni, il parco di via Trento e di via  Patellani.

Nuove recinzioni, panchine e cestini

In due aree cani saranno sostituite le recinzioni con reti metalliche e i cancelli saranno resi più sicuri. Posizionate anche nuove panchine e cestini, realizzati in materiale riciclato. Nuovi vialetti, fontanella (in via Verdi) e in alcune aree saranno messe a dimora nuovi alberi.

Tutto pensato e studiato grazie alla collaborazione dei cittadini e dei proprietari dei cani le cui esigenze sono state raccolte con un confronto costruttivo. Un investimento complessivo di circa 160mila euro.  Soddisfatti i padroni dei cani che nelle scorse settimane si erano rimboccati le maniche per aggiustare le reti dell’area di via Verdi. Ora, con un ritardo di circa due anni, le nuove aree per i cani saranno disponibili.

Il sindaco Negri

Una vicenda che parla di attese burocratiche e normative, come racconta il sindaco Simone Negri: “A seguito della gara, nel 2016, le verifiche preliminari sull’affidamento hanno fatto emergere a carico dell’impresa risultata prima in graduatoria il mancato possesso di requisiti obbligatori per legge, cosa che ne decretava l’esclusione.

Eppure, assurdamente, il Comune subisce un ricorso al TAR che di fatto blocca tutta la procedura fino a qualche settimana fa. Il giudice del TAR ha infine emesso la sentenza con la quale definisce infondato il ricorso da parte della società aggiudicataria, consentendoci così di ripartire affidando i lavori alla seconda classificata nella gara. Nel frattempo – conclude il sindaco – abbiamo realizzato due nuove aree all’interno dei Giardini della Costituzione: una per i cani di taglia grande, l’altra per i piccoli. In entrambe, sono stati posizionati diversi giochi”.

Francesca Grillo

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente