Giornale dei Navigli > Attualità > Ancora problemi palazzi Aler, il sindaco chiede un intervento immediato
Attualità Rozzano -

Ancora problemi palazzi Aler, il sindaco chiede un intervento immediato

L’ultimo problema sollevato dagli abitanti è l’interruzione dell’acqua in tre vie.

problemi palazzi Aler

Ancora problemi palazzi Aler, il sindaco chiede un intervento immediato.

Ancora problemi palazzi Aler, il sindaco chiede un intervento immediato

ROZZANO – “Precario stato di manutenzione degli edifici Aler e degli impianti, decoro dei quarieri, abusivismo e morosità”. Il sindaco Barabara Agogliati si fa portavoce delle lamentele dei suoi cittadini che abitano nei palazzoni di proprietà dell’Azienda Regionale Lombarda.

Tre vie senza acqua

L’ultimo problema sollevato dagli abitanti è l’interruzione dell’acqua: “Solita cattiva gestione di Aler che non ci ha neanche avvisato – accusa Agogliati –: avremmo potuto attivare un servizio sostitutivo. Tre vie senza acqua: inaccettabile. Ieri sera sono rimasta fino alle 22.30 con i tecnici e gli inquilini, ho detto che non me ne sarei andata finché l’acqua non tornava nelle case. Oggi spero che Aler faccia un intervento di riparazione definitiva del guasto”.

La vicenda teleriscaldamento

Ma quello che preoccupa gli abitanti, oltre ai problemi legati all’erogazione dell’acqua, è il teleriscaldamento. Tra pochi giorni sarà necessario attivarlo e quello che temono cittadini e sindaco è che si verifichino ancora i soliti problemi, “dovuti all’inadeguatezza degli interventi di manutenzione degli immobili”, sottolinea il sindaco.

Preoccupazione del sindacato

Il primo cittadino ha incontrato i rappresentanti degli inquilini, raccogliendo tutte le criticità, con l’intenzione di programmare ulteriori incontri tra comitati e uffici comunali. “Il sindacato Sunia e le autogestioni – continua il primo cittadino Agogliati – mi hanno dichiarato la forte preoccupazione per non aver ricevuto rassicurazione da parte di Aler per il superamento delle già note problematiche del riscaldamento e temono che con l’avvio della prossima stagione termica si dia inizio anche al classico gioco delle responsabilità.

L’Ama dice di essere pronta

L’azienda municipalizzata AMA, attuale gestore del servizio, invece conferma di essere già pronta per la nuova stagione termica”. Il sindaco assicura: “Stiamo facendo la nostra parte. Abbiamo già ricevuto alcune dichiarazioni di interesse, da parte di operatori tra i più importanti del settore, per una nuova gestione del servizio pubblico cittadino di Teleriscaldamento. Prevediamo di ricevere, a breve, una formale proposta progettuale, che non mancheremo di presentare ai cittadini e che dovrà essere ovviamente oggetto di gara pubblica, come prevede la legge.

Presto un incontro con Aler e Regione

In più, convocheremo a breve un incontro con Regione Lombardia e Aler a cui saranno invitate tutte le autogestioni, oltre al Sunia. Ci aspettiamo che a quel tavolo la Regione Lombardia e Aler arrivino con le risorse per soluzioni concrete”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente