Giornale dei Navigli > Attualità > Ampliamento Fiordaliso: 6,5 milioni di euro nelle casse comunali
Attualità Rozzano -

Ampliamento Fiordaliso: 6,5 milioni di euro nelle casse comunali

Si prevede la creazione di un centinaio di nuovi posti di lavoro, di cui il 20% da destinare ai rozzanesi.

ampliamento fiordaliso

Ampliamento Fiordaliso: 6,5 milioni di euro nelle casse comunali.

Ampliamento Fiordaliso: 6,5 milioni di euro nelle casse comunali

ROZZANO – Variante del Pgt approvata: l’ampliamento del Fiordaliso si farà e porterà alle casse comunali oltre 6,5 milioni di euro.

Cosa modifica il progetto

Durante la seduta dell’ultimo consiglio comunale, è stata votata l’adozone della variante al Piano di Governo del Territorio che decreta le modifiche al centro commerciale rozzanese. Un progetto che prevede lo spostamento dell’ipermercato all’esterno del centro, la “riconfigurazione degli spazi interni, lo spostamento dell’attuale distributore di carburante e la realizzazione di un nuovo parcheggio”, elenca il Comune.

Circa 100 nuovi posti di lavoro

Gli oneri di urbanizzazione per l’intervento (una sorta di “tassa” da versare nelle casse comunali) sono di oltre 6,5 milioni di euro. Buone notizie sul piano lavorativo: l’ampliamento prevede la creazione di un centinaio di nuovi posti di lavoro, di cui il 20% da destinare ai rozzanesi.

Risorse da destinare a progetti condivisi con i cittadini

“Una buona notizia per i nostri cittadini, anche perché la variante non comporta ulteriore consumo di suolo ma soltanto una diversa collocazione delle attività. In più, le nuove risorse ci permetteranno di migliorare la città”, commenta il sindaco Barbara Agogliati che ha già in mente di destinare “una parte significativa di queste risorse a progetti condivisi con la cittadinanza attraverso percorsi di partecipazione”.

Novità anche in casa AMA

Novità anche per  il caldissimo argomento del teleriscaldamento e in tema igiene pubblica. Il consiglio comunale ha approvato, infatti, le linee di indirizzo del piano di razionalizzazione del Gruppo Ama che prevede “la cessione del ramo d’azienda relativo al teleriscaldamento a un operatore privato”, specificano dal Comune. “In questo modo prosegue l’opera di riorganizzazione delle società partecipate del Comune di Rozzano, finalizzata a risanare i conti e a garantire ai cittadini servizi più efficienti e competitivi – aggiunge Agogliati –. Predisporremo una procedura a evidenza pubblica per individuare un partner solido che sia in grado di garantire l’efficienza del servizio di teleriscaldamento a tariffe competitive. I posti di lavoro saranno tutelati”. Nuovo gestore anche per il servizio di igiene urbana, ora di responsabilità di Area Sud tramite Ama che ha deciso di cedere l’intero pacchetto azionario in Area Sud.

F.G.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente