Giornale dei Navigli > Attualità > All’alba con spugne e solventi: grazie ai Retake, via la svastica dalla pensilina
Attualità Buccinasco -

All’alba con spugne e solventi: grazie ai Retake, via la svastica dalla pensilina

Stefania e Lorenzo hanno preso il loro zainetto con spugne e solventi e alle sei del mattino, prima di andare a lavorare, hanno spazzato via quell’insulto.

via la svastica

All’alba con spugne e solventi: grazie ai Retake, via la svastica dalla pensilina.

All’alba con spugne e solventi: grazie ai Retake, via la svastica dalla pensilina

BUCCINASCO – Si sono svegliati prima delle sei del mattino, quando la città è ancora spenta. Insieme ai netturbini che tengono pulita la città con i camion, ai baristi che scaldano le macchine del caffè, ai giornalai che tagliano la cordicella che lega insieme il blocco di quotidiani. Pendolari che lavorano lontano, fermi alla pensilina, in attesa dell’autobus. Tutte persone che all’alba si svegliano per portare a casa lo stipendio, per lavorare. Loro no.

Al lavoro dopo

Lorenzo e Stefania si sono alzati prima delle sei e a lavoro ci andranno dopo. Prima, devono passare lì, in piazzetta San Biagio: alla pensilina dove la gente aspetta l’autobus, qualche idiota ignorante ci ha disegnato una svastica. Per i Retake era “doveroso” pulirla al più presto. Detto, fatto. Stefania e Lorenzo hanno preso il loro zainetto con spugne e solventi e alle sei del mattino, prima di andare a lavorare, hanno spazzato via quell’insulto. Pensilina di nuovo pulita.

E se ri-sporcano?

“Ripuliremo”, dicono i Retake: è la loro filosofia e il loro impegno per combattere il degrado. Domenica 15 aprile, con lo stesso spirito, si metteranno a pulire il parchetto tra viale Lombardia e via Rosselli: un colpo di spazzola e di vernice a panchine, giochi e spazi verdi. Tutti possono partecipare, anche (soprattutto) i bambini. Perché a fare del bene per la propria città si impara da piccoli.

Francesca Grillo

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente